FITOTERAPIA

Il termine “fitoterapia” deriva dal greco “phytòn”, che significa “pianta”, ma allo stesso tempo anche “creatura”: è curioso come questo duplice significato nasconda un concetto profondo. La radice, infatti, deriva dal verbo “phyto” (generare ed essere generati), che indica il processo della fertilità, della creazione: si può notare un evidente parallelismo che accomuna una pianta all'essere, cioè all'uomo e alla vita.

 
 

Viaggio nella fitoterapia

Da quando ho intrapreso la mia attività ho deciso di seguire corsi circa l'utilizzo della fitoterapia per affiancare ove possibile i farmaci avendo un migliore successo nella terapia, e sempre, ove possibile, con il consenso medico, evitare l'assunzione del farmaco
Voglio sottolineare un concetto molto importante, l'utilizzo della fitoterapia deve avvenire sotto la guida dello specialista, no al "fai da te"  affidandosi a Internet: i prodotti naturali non sono tossici,ma sussiste il pericolo dell´interazione fra loro o con farmaci chimici.
La farmacia più completa e efficace è la natura, se ci fosse un effettivo ritorno alla natura come base dell´alimentazione e riscoprissimo le erbe delle nonne faremmo un grande regalo ai nostri corpi e alle nostre menti.
Piante e erbe vanno utilizzati con cognizione di causa. Se usate bene, sono nostre alleate.