I DISTURBI GASTROINTESTINALI

La corretta alimentazione diventa la priorità al fine di arginare la problematica, la regolarità dell’intestino è fondamentale per il
corretto assorbimento dei nutrienti che introduciamo con la dieta e di cui il nostro organismo ha bisogno.
Alcuni alimenti più di altri sono responsabili del corretto funzionamento e della regolarità dell’intestino.
 

Disturbi gastrointestinali

Si tratta di quei disturbi che vanno ad alterare il benessere di tutto l'apparato digerente ( esofago, stomaco, intestino tenue e colon, vie biliari), tra i sintomi più comuni troviamo: bruciore di stomaco, difficoltà digestive, dolori addominali, gonfiore e meteorismo, diarrea, ma non solo. I disturbi gastrointestinali possono manifestarsi in maniera differente tra cui la tosse secca, l'alitosi, la cefalea, certe forme di sinusiti e otiti che possono essere collegati a problemi gastrointestinali, in primis il reflusso.

Intestino il nostro secondo cervello
All'intestino viene attribuito il nome di "cervello enterico" in quanto dotato di una propria rete neuronale i cui scopi principali sono quelli di regolare le funzioni fisiologiche dell'intestino, ma anche modulare la comunicazione tra intestino e sistema nervoso centrale . Questi due organi, nonostante siano dotati di autonomia , sono in continua comunicazione , motivo per cui l'emotività ed alcuni malesseri psicologici possono ripercuotersi sul sistema gastrointestinale.

Quali alimenti aiutano la funzionalità del tratto gastrointestinale?
Premesso che per ogni paziente viene elaborato un programma adatto al disturbo ecco alcune indicazioni generali;
è preferibile consumare alimenti che siano più digeribili rispetto ad altri così da non sovraccaricare la funzionalità di stomaco e intestino, come il miele, il tè, pesce poco grasso, pasta poco condita, riso, frutta e verdura. Inoltre ci sono cibi che per le loro caratteristiche hanno un’azione digestivo stimolante: il finocchio, lo zenzero, la curcuma, l’aloe, alcuni tipi di frutti come mango, kiwi, ananas e papaya.